ufuud.it

Blog

Vantaggi e svantaggi nell’uso del microscopio digitale

Quali vantaggi offre l’uso di un microscopio digitale rispetto a un tradizionale modello ottico? Vediamolo insieme per scoprire meglio le peculiarità di questo strumento innovativo che funziona come un classico microscopio ma dà la possibilità di uno studio più avanzato e capillare del campione analizzato, proprio grazie alle tecniche di osservazione digitalizzata. Il maggior vantaggio che si ottiene usando un microscopio digitale è la comodità di poter osservare meglio e in modo amplificato l’immagine sul display del pc o del notebook stando comodamente seduti e avendo la possibilità di osservare il campione in corso d’opera, quindi praticamente in tempo reale, tramite un software dedicato, senza dover traslare l’immagine da un device all’altro.

Questa peculiarità si rivela utile soprattutto per chi usa il microscopio per ore, anche analizzando numerosi campioni o lavorando in gruppo, come avviene ad esempio con le scolaresche che in questo modo avranno la possibilità di visualizzare tutti insieme l’oggetto osservato al microscopio senza doversi alternare all’oculare. Anche il modo di visualizzare il campione ci guadagna, in quanto questo viene trasferito sotto forma di immagine ingrandita sul display, per una resa migliore e un sensibile risparmio di tempo se si tratta di visualizzazioni multiple da parte di team o gruppi. Esistono in commercio anche particolari tipi di microscopi in grado di memorizzare profili plurimi di utenti diversi, una funzione molto vantaggiosa sempre nel caso che lo strumento venga utilizzato da più soggetti contemporaneamente in quanto questa opzione evita di dover ricalibrare, volta per volta, ogni parametro che si desideri, essendo i dati già memorizzati dal software.

Quindi, ogni qual volta si vorranno recuperare, basterà richiamarli e compariranno automaticamente, pescati dall’archivio digitale, non appena si selezionerà il profilo desiderato. Finora abbiamo analizzato i vantaggi nell’uso del microscopio digitale, ma quali sono gli svantaggi? In realtà se ne contano pochissimi, il più palese è dato dal fatto che per funzionare deve sempre poter disporre di una connessione attiva. Infatti, i microscopi digitali, a differenza dei modelli tradizionali, richiedono necessariamente una connessione wi-fi o tramite porta Usb in collegamento con pc o smartphone per poter visualizzare l’immagine del campione osservato. Va detto, però, che alcuni modelli digitali sono anche dotati di oculare, di modo che in mancanza di una connessione attiva possono essere usati come i classici microscopi.