ufuud.it

Blog

Monitor per pc, perché non sono ‘tuttologi’

Anno nuovo, monitor nuovo? I display per pc possono essere cambiati, migliorati, ottimizzati e quale periodo migliore di questo, se già non lo si è fatto sotto le feste, per iniziare alla grande, in senso letterale, il 2020? Gli schermi per computer si aggiornano alla velocità della luce, quello che fino a ieri era performante oggi non lo è più, pertanto si richiede un ricambio ‘generazionale’ di questi prodotti molto amati ormai da tutti gli internauti e, soprattutto, da videogamers e cinefili, che invitiamo a scoprire i migliori modelli per la visione dei film cliccando qui. Poter disporre di un buon monitor consente di velocizzare qualsiasi attività digitale, godersi un buon film in santa pace con grafica stellare, giocare la partita del secolo, insomma un vero spasso.

Ma non sempre la caccia al monitor si rivela proficua, spesso ci si perde nella selva delle offerte e non sempre se ne esce con le idee chiare. Chiediamoci, innanzitutto, se esistono monitor ‘tuttologi’ nel senso che possano essere adattati a diverse mansioni, dal gioco al lavoro, della serie tutto in uno. Sarebbe bello, anzi bellissimo, ma è pura utopia ed è anche comprensibile trattandosi di un business a cinque zeri. I display per pc sono tutti mirati, nel senso che i produttori li creano e commercializzano per diverse branche settoriali. Non si può, ad esempio, sfruttare lo stesso monitor per il gaming piuttosto che per la propria attività lavorativa, proprio perché ognuno risponde a determinate caratteristiche e specifiche tecniche, nelle quali non vogliamo entrare non essendo questa la sede adatta, che li rendono particolarmente adatti per un tipo di attività e non per un’altra.

Ossia, tutto può essere, si può far fare a un monitor di tutto, ma alla fine il risultato sarebbe mediocre a danno della nostra vista. Infatti se si prende come esempio uno schermo in Full HD high resolution è divino per la visione di un film ma non adatto al gaming, o viceversa. Se poi lo si vuole usare lo stesso per tutto nessuno ce lo può impedire, per carità, ma a breve c’è da scommettere che si dovrà prendere un appuntamento dall’oculista. Per evitarlo, si consiglia anche di non comprare monitor con meno di 22 pollici che metterebbero a dura prova la salute degli occhi.