ufuud.it

Blog

Lavatrice a carico frontale o dall’alto: quale conviene?

In fatto di lavatrici, una cosa è certa. Tutte sono fatte per lavare la biancheria sporca. Fin qui, tutti d’accordo. I dubbi iniziano quando si deve scegliere il tipo di lavatrice su misura. Con i modelli di oggi può rivelarsi un’impresa erculea orientarsi e fare luce sulla migliore per la propria casa. La scelta dipende dalle particolari esigenze del nucleo familiare, dai programmi e opzioni tecnologiche di cui è dotata la macchina. L’aggiornamento e l’informazione aiutano a fare la scelta più opportuna, facendo prima chiarezza sul tipo di modello e sulle sue potenzialità, a seconda se si preferisca una lavatrice a carico frontale o dall’alto, compatta o extra large, di efficienza energetica più o meno marcata.

Ad esempio, non tutti sanno che i modelli a carico dall’alto consumano di più delle tradizionali lavatrici a carico frontale, girano più lentamente e tendono a lasciare il bucato più impregnato di acqua e umidità in confronto ai modelli ad alta classe energetica, a meno che non siano dotati di sensori di gestione idrica fatti apposta per tagliare i consumi idrici. In tal caso anche le lavatrici con carico dall’alto saranno più virtuose in materia di consumi. Si tenga conto, se si è alla ricerca di un risparmio energetico, che le lavatrici ad alta efficiente energetica, che tradotto in classi equivale all’inclusione in categoria A, A+ e A++, possono risparmiare fino al doppio di elettricità rispetto a un modello più datato.

A un consumo energetico inferiore si abbina anche un taglio degli sprechi idrici, che di conseguenza equivale a una riduzione nella quantità di detersivo, Insomma, si innesca una sorta di effetto domino virtuoso che porta a tagliare tutti i consumi, sia idrici che elettrici. Ciliegina sulla torta, due cucchiaini di detersivo bastano per un intero ciclo di lavaggio. Tornando alle differenze fra modelli a carico dall’alto o frontale, va però spezzata una lancia a favore dei primi che, sì, avranno degli svantaggi rispetto ai modelli classici con carica frontale, ma hanno un vantaggio che vale doppio, ossia la possibilità di poter installare la lavatrice anche in un ‘fazzoletto’ di muro, richiedendo meno spazio grazie a spessori e misure inferiori ai valori standard.