ufuud.it

Blog

Come pulire un materasso

Ci sono diversi modi per pulire un materasso, legate pure al tipo ed ai materiali impiegati per poter realizzare il prodotto: quelli sfoderabili si possono lavare in lavatrice andando a seguire le istruzioni riportate e per poter mantenere l’igiene in un materasso non sfoderabile si potrebbero seguire semplici istruzioni.

Alcuni consigli per garantire l’igiene di un materasso.

Quando ci sono giornate molto soleggiate, è possibile mettere il materasso all’aria, evitando di esporlo direttamente alla luce, così che attraverso la circolazione d’aria si potrà eliminare la maggior parte degli acari che si trovano in superficie.
Usare un battipanni ed in seguito l’aspirapolvere per poter eliminare tracce sull’intera superficie, ancora meglio se sarà coperto con un panno leggero l’estremità del tubo dell’aspirapolvere prima di poterlo passare su ciascun tratto del materasso, incluse le parti laterali.
Anche pulire il materasso con il bicarbonato di sodio in piccoli quantitativi, magari versato su un panno e poi disteso senza dover strofinare sulla superficie: dopo un’ora circa dall’uso si potrà ripassare l’aspirapolvere per poter eliminare le residue tracce.

Un materasso potrebbe anche macchiarsi in diversi modi, con urina, sangue, vomito,  vari liquidi che potrebbero cadere inavvertitamente sul letto, ed a parte il bicarbonato ci sono diverse sostanze che potrebbero aiutare ad eliminare le macchie, quali acqua ossigenata ed ammoniaca, e fra esse sono inclusi pure dei detergenti sul mercato, neutri, diluiti sempre con dell’ acqua tiepida ed imbevuti in un panno asciutto preferibilmente in microfibra.
Per una buona manutenzione del proprio materasso è bene poter ruotare il lato testa-piedi a ciascun cambio di stagione, quindi ben quattro volte l’anno, per  poter garantire longevità e prestazioni ergonomiche al proprio prodotto, difatti, delle zone del materasso come quelle delle spalle e dei fianchi rischiano di essere soggette a usura maggiore per la pressione esercitata. Una rotazione semplice a 180 gradi è capace di poter prevenire qualunque problematica di tale tipologia.

Ci sono diverse modalità per  poter pulire un materasso, legate pure alla tipologia e ai materiali impiegati per realizzare il prodotto: quelli sfoderabili si possono tranquillamente lavare in lavatrice seguendo le istruzioni riportate (generalmente alle temperature del cotone). Per mantenere l’igiene in un materasso non sfoderabile si possono seguire queste semplici istruzioni:

Quando ci sono giornate ben soleggiate, mettiamo il materasso all’aria, senza esporlo direttamente alla luce, in modo che attraverso la circolazione d’aria possiamo eliminare gran parte degli acari che si trovano in superficie. Infine anche l’uso di un battipanni e poi l’aspirapolvere per rimuovere tracce sull’intera superficie, potrebbe essere utile per la pulizia del proprio materasso. Cliccare su www.materassisulweb.it per altre informazioni.